Termobilance – Analisi Umidità

Le termobilance sono degli analizzatori di umidità che vengono utilizzati per l’analisi del residuo secco o dell’umidità contenuta in diverse materie prime o semilavorati come per esempio polveri, granulati, cereali, prodotti da forno, composti alimentari, creme, vernici all’acqua, materiale per edilizia (l’elenco è troppo lungo e non può essere descritto in poche righe).
A differenza del metodo con stufa a 105 °C per 3 ore, dove il campione viene pesato, essicato in stufa e ripesato, le termobilance pesano ed essicano il campione con un riscaldatore ad infrarossi che pesa ed essica contemporaneamente l’umidità del campione, elabora le variazioni di peso e calcola il valore in percentuale del residuo secco o del contenuto acquoso in pochi minuti (tepo medio di una prova 10 min.). Bisogna prestare attenzione agli eventuali composti volatili come i solventi, che con questo tipo di analisi, vengono “considerati” come umidità del campione in prova. I campioni, per caratteristiche fisiche e contenuto di acqua, non hanno tutti lo stesso metodo di essicazione. Per questo motivo nella termobilancia si possono impostare i parametri di temperatura e il tempo di essicazione per adattare l’analizzatore di umidità al campione in prova. Esistono diverse tabelle pratiche con i metodi di essicazione in funzione dell’analisi da effettuare. Contattateci, saremo lieti di aiutarvi nella scelta del vostro analizzatore di umidità.Analizzatore umidita Cereali Mais Riso Humimeter FS2 Geass

In alternativa alle Termobilance, è possibile una veloce e precisa misura dell’umidità con gli analizzatori HUMIMETER per l’analisi non distruttiva dell’umidità sui materiali come Cereali, caffè, Cacao, Chicchi, Granaglie e semi, mais, Riso, Pellets, Biomasse, Cippato, carta ecc…

Lista dei prodotti