Termobilance

Le termobilance servono per l’analisi dell’umidità contenuta in diverse materie prime o semilavorati come per esempio polveri, granulati, cereali, prodotti da forno, composti alimentari, creme, vernici all’acqua, materiale per edilizia.
La sonda igrometrica per queste applicazioni è praticamente inutilizzabile, mentre le termobilance utilizzando il metodo termogravimetrico, sono perfette per questo tipo di analisi, in quanto viene pesato il campione in prova e con il riscaldamento a infrarossi si essica tutta l’umidità all’interno del campione e attraverso il peso del campione, lo strumento calcola il valore in percentuale del residuo secco. Particolare attenzione bisogna porre agli eventuali composti volatili (solventi), che con questo tipo di analisi, vengono “considerati” come umidità del campione in prova. I campioni, per caratteristiche fisiche e contenuto di acqua, non hanno tutti lo stesso metodo di essicazione. Per questo motivo si possono impostare i parametri di temperatura e il tempo di essicazione per adattare l’analizzatore di umidità al campione in prova. I costruttori forniscono le tabelle pratiche con i metodi di essicazione in funzione del prodotto da analizzare.

Lista dei prodotti